header

parlacumadmagniAutori: Lino Gavazzoni e Federico Motta

Anno: 1996

Editore: Sermidiana

Pagine: 344

Presentazione di Giorgio Dall'Oca

 

Da almeno un trentennio, in varie occasioni, si è parlato della esigenza di una pubblicazione intesa a mettere in valore il dialetto sermidese. L’amico Lino Gavazzoni, tre anni fa, ci consegnò cinque libretti tascabili, con elastico, che riportavano circa tremila parole del dialetto sermidese, come a dire quindici anni di ricerche. Le parole erano riportate ovviamente alla rinfusa e si poneva il difficile lavoro di riordinamento. Federico Motta, collaboratore di Sermidiana, si dichiara subito disposto al lavoro. Completa le parole raccolte dal Gavazzoni, con la raccolta fatta da lui stesso in tanti anni, integrandone la ricerca con aforismi, modi di dire, locuzioni e filastrocche, pure raccolte da lungo tempo con pazienza e amore. Si pensa anche ai soprannomi, tanto cari al compianto amico Gerardo Menani la cui raccolta è andata perduta e Federico, da me sollecitato, è riuscito a trovare cinquecento “scutmai”, aiutato a tante persone che ringraziamo. Ci siamo avvalsi anche della capacità artistica di Maurizio Santini per i disegni. Un particolare ringraziamento va all’amico Gianfranco Maretti che ha partecipato nel nostro lavoro con l’entusiasmo della cultura e l’amore per quel dialetto che è testimonianza di vita sudata e sofferta. Giorgio Dall’Oca